Le ricette di L’ost: Casadine

Ricetta di Mariuccia: casadine / 10 pers.

INGREDIENTI:

 

  • 1/2 Kg di ricotta
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 150 g di zucchero
  • 1 arancia grattugiata
  • 1 limone grattugiato
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato
  • 100 g uva sultanina
  • 1/2 Kg di farina sarda
  • 100 g di strutto

Mariuccia: “Metto in una ciotola la ricotta, il tuorlo d’uovo, lo zucchero, la scorza d’arancia e il limone grattugito. Aggiungo il lievito vanigliato e l’uva sultanina. Amalgamo il tutto e lascio riposare per circa dieci minuti.
Intanto preparo l’impasto. Metto la farina a fontana, verso dell’acqua nel centro e aggiungo lo strutto e un pizzico di sale. Impasto tutto fino ad ottenere un panetto che stendo con il mattarello. Poi, con un bicchiere rovesciato e una rondella, formo dei dischi su cui metto un mucchietto di ripieno. Ripiego la pasta facendo cinque o sei pizzi. Appoggio le casadine in una teglia per i dolci. Metto nel forno già caldo a 180° e lascio cuocere per circa venti minuti.”

Alessandro, chef metropolitano: ricotta sarda allo zabaione /10 pers.

INGREDIENTI:

 

    Per lo zabaione:

  • 10 tuorli d’uovo
  • 250 g di zucchero
  • 3 fogli colla di pesce
  • 50 ml di latte
  • 400 ml di panna
  • 2 bustine di zafferano
    Per la decorazione:

  • 1/2 Kg di ricotta
  • 150 g di zucchero
  • 500 g di fragole
  • 300 g pasta delle casadine
  • foglie e bacche di mirto

Alessandro: “Prendere la pasta di Mariuccia e stenderla per formare dei triangoli. Infornare per circa dieci minuti. Nel frattempo, cuocere a bagnomaria le uova, lo zucchero e la colla di pesce già sciolta in acqua fredda. Una volta che lo zabaione si è raffreddato, unire il latte, la panna e lo zafferano. Amalgamare bene il tutto e versare nel sifone, caricarlo e lasciare raffreddare in frigorifero per almeno dodici ore. Lavorare la ricotta con lo zucchero e frullare le fragole. Passarle al colino per ottenere una coulisse.
Per impiattare, prendere un piatto e mettere un disco di ricotta aiutandosi con il ring. Versare attorno la coulisse di fragole e, dal lato opposto, erogare una collinetta di zabaione dal nostro sifone. Decorare con la sfoglia delle casadine, una fragola, le foglie
e le bacche di mirto. Il vostro piatto è pronto.”

Dolci